Escursioni sul Lago Maggiore

Isola dei Pescatori Stresa
Isola Bella, Stresa Lago Maggiore
Isola dei Pescatori Stresa
Castelli di Cannero Lago Maggiore
Escursioni sul Lago Maggiore
Statua San Carlone Arona
Arona di notte
Eremo di Santa Caterina del Sasso Lago Maggiore
Rocca Borromeo di Angera

Vivere il tempo libero in una vacanza al Lago Maggiore vuol dire scoprire, ogni giorno, qualcosa di nuovo e di divertente. Oltre alle escursioni, che si possono praticare sia nelle zone limitrofe al lago che nell’entroterra, infatti, sono molto apprezzate le gite nelle città più caratteristiche bagnate dal lago. Gite in battello, passeggiate e visite guidate in musei, ville e luoghi d’arte permettono a tutta la famiglia di vivere un’estate unica e sorprendente.

La tua vacanza sul Lago Maggiore
Per chi desidera unire il relax alla cultura, una vacanza al camping Lido Verbano è l’occasione giusta per scoprire musei e luoghi d’arte molto caratteristici. Il museo del Paesaggio di Verbania Pallanza, ad esempio, con affreschi risalenti al ‘400 e al ‘500 è uno dei luoghi più amati da chi è appassionato di storia ed arte. Più caratteristici, invece, sono i musei che raccontano la storia dell’artigianato locale come il Museo dell’ombrello di Gignese, il Museo della Teraglia e della Terracotta di Cerro (Laveno) o ancora il Museo delle bambole sito ad Angera all'interno della Rocca Borromeo. Per divertirsi assieme agli amici o alla famiglia, poi, è molto caratteristico assistere alle varie convention e agli eventi a sfondo culturale che prendono piede ogni estate nel territorio dei laghi. Dalla classica Moon&Stars di Locarno, ad esempio, con le più grandi star internazionali fino ai concerti di musica classica di Stresa, la musica in tutte le sue sfumature è senza dubbio protagonista in una vacanza sul Lago Maggiore.

ARONA
Arona è situata nella parte piemontese del lago ed è situata a pochi chilometri da Castelletto del Ticino. Facile da raggiungere, sia in auto che in treno, è una delle mete più affascinanti sul Lago Maggiore poiché rappresenta un perfetto insieme di cultura, arte, natura e folklore. La cittadina, non particolarmente grande, si struttura su una collina che giunge poi fino alla riva del lago, con un lungolago ricchissimo di locali caratteristici e spesso sede di tanti mercatini ed eventi locali. Chi giunge ad Arona per una gita fuoriporta non potrà di certo perdersi le sue attrattive più belle: la magnifica vista sulla rocca di Angera situata sull'altra sponda del lago e il Sancarlone o “Colosso di San Carlo”. La Rocca di Arona, assieme alla sua gemella (la Rocca Borromea di Angera) è affascinante da visitare per la storia che raccontano le sue mura anche se oggi, purtroppo, restano solo alcuni edifici tra cui l’oratorio romanico di S. Ambrogio, il Salone delle Armi e la stanza in cui nacque nel lontano 1538 una delle personalità più care all’intera città: San Carlo Borromeo. Proprio al santo è dedicato il monumento conosciuto sotto il nome di Sancarlone. Questa statua, percorribile interamente all’interno, è un vero e proprio monumento alla grandezza di un cardinale che ha reso Arona celebre in tutto il mondo. Una curiosità interessante sulla statua è che proprio il Sancarlone ha ispirato la celebre Statua della Libertà realizzata da Auguste Bartholdi.

ANGERA
Angera è una città storica di grande rilievo, soprattutto nel periodo medievale in cui il potere della Chiesa e i forti scambi commerciali con i Paesi vicini la rendevano una piazza importante e rinomata. La cittadina oggi, oltre ad essere un centro tranquillo di villeggiatura nel periodo estivo, è senza dubbio una testimonianza storica di grande spicco grazie alla sua Rocca e al famoso Antro di Mitra. L’antro di Mitra viene anche chiamato la Tana del Lupo ed è una conca naturale di circa 30 mq, unico esempio in Lombardia di incisioni legati a culti mistici preistorici. Il nome di Mitra deriva dalla possibilità che proprio in quell’antro venisse venerata la divinità orientale Mitra che, pare, potesse essere invocata solo in luoghi naturali e non in quelli costruiti dall’uomo. Ad Angera, poi, si può osservare la Rocca Borromea, uno dei pochissimi castelli medievali ancora intatti nel territorio italiano. All’interno della Rocca oggi sorge il Museo della Bambola mentre dal torrione si può osservare un panorama molto suggestivo del Lago Maggiore. L’isolino Partegora, infine, è uno degli altri luoghi da vedere ad Angera ed è situato nel golfo che si staglia davanti al paese, in una zona chiamata Oasi di Protezione della Bruschera e dell’Isolino Partegora ricco di boschi e canneti.

STRESA
Poco distante da Baveno e nel golfo delle Isole Borromee sorge la perla del Lago Maggiore. Polo turistico d’eccezione, Stresa è senza dubbio una delle cittadine in cui il turismo italiano ed estero è più fitto in ogni periodo dell’anno. Grazie agli eventi che si susseguono in città, infatti, una visita a Stresa può essere sempre occasione di divertimento per tutta la famiglia. Il lungolago è uno dei più suggestivi poiché si ammirano in lontananza le tre isole del Golfo Borromeo, l'Isola Bella, l'Isola Madre e l'Isola dei Pescatori, raggiungibili facilmente tramite aliscafi e battelli. Il centro storico è il cuore antico della cittadina, con la Parrocchiale di S.Ambrogio che è una delle chiese più belle oggi da visitare sul territorio. Al suo interno, infatti, c’è un prezioso dipinto del Morazzone che raffigura il Crocifisso, simbolo religioso per eccellenza, accanto ai santi Francesco, Antonio e Carlo. Da non dimenticare poi che, nell’ala destra della chiesa, sono custodite le spoglie del martire San Vitaliano, morto a soli dieci mesi e protettore dei bambini. Le ville nobiliari sono un altro inestimabile tesoro di Stresa. Belle e caratteristiche, infatti, sono state tutte costruite nei secoli ‘700 e ‘800 ed oggi ospitano spesso mostre ed eventi di caratura internazionale. Tra le ville spicca per bellezza Villa Ducale, la villa in cui morì il filosofo Antonio Rosmini nel 1855 assistito dall’amico Alessandro Manzoni e Villa Pallavicino con il suo parco ricco di piante e fiori rari ed oggi trasformato in un parco-zoo aperto al pubblico.

BAVENO
Baveno è uno dei luoghi che, chi visita il Lago Maggiore, non può di certo perdersi. Oltre alle suggestive chiese come quella dei Santi Gervaso e Protaso, infatti, l’architettura della città con le sue ville e i suoi giardini permette di rivivere diversi periodi storici e ritrovare, nelle stradine del centro, un’atmosfera davvero unica. Tra le ville più importanti, sul lungolago c’è Villa Branca, una villa costruita tra il 1871 e il 1872 in stile gotico inglese, all’interno della quale si può ammirare anche un giardino ancora oggi ricco di piante e fiori rare assieme ad un finto castello che rende questa proprietà ancora più particolare.

CANNERO
Cannero Riviera è uno dei comuni più caratteristici della parte nord del Lago Maggiore. Chi soggiorna al Camping Lido Verbano, infatti, potrà raggiungere la località costeggiando il lago sia in auto che in bici, nelle piste ciclabili situate lungo il percorso oppure, per una gita più romantica, attraverso un tour in battello. Il paese è conosciuto soprattutto per i Castelli di Cannero, un gruppo di edifici che sembra quasi che sorgano direttamente dalle acque del lago. Nel periodo primaverile, poi, a Cannero si tengono due importantissimi appuntamenti che premiano la bellissima flora locale: la Mostra della Camelia e la Mostra degli Agrumi.